News

CREDITI ECM: INFORMAZIONI UTILI DA RICORDARE

Per quanto concerne la situazione dei crediti ECM acquisiti, ogni professionista può verificare la propria situazione accedendo al sito Co.Ge.A.P.S., raggiungibile al link http://www.cogeaps.it, per il quale è necessario avere il Sistema Pubblico di identità digitale, SPID. Accedendo al sito il singolo professionista può inoltre spostarsi autonomamente i crediti da un triennio all’altro, elaborare il dossier formativo individuale e di gruppo, richiedere esoneri ed esenzioni e inserire i crediti mancanti.

RITIENIAMO UTILE RICORDARE CHE:

a) Tutti i professionisti sanitari, entro il 31 dicembre 2021 devono aver assolto l’obbligo formativo per i trienni 2014-2016 e 2017-2019, 150 crediti a triennio

b) Da comunicato Co.Ge.A.P.S. si avrà tempo fino al 30 giugno 2022 per regolarizzare la situazione spostando eventuali crediti acquisiti in eccesso da un triennio all’altro

c) Per il triennio formativo 2020-2022 i crediti complessivi da acquisire sono 150, ma, a differenza degli altri anni non necessariamente 50 per anno, ma 150 nei trentasei mesi complessivi, che scadranno appunto alla fine del 2022

d) La Legge 77 del luglio 2020 prevede agevolazioni per coloro che nei mesi critici della pandemia hanno continuato ad esercitare, contribuendo a fronteggiare la difficile situazione emergenziale della pandemia. Costoro, infatti, per il triennio in oggetto dovranno maturare 100 crediti e non 150

e) Va ricordato che i crediti ECM si acquisiscono attraverso la partecipazione ad eventi di tipo:

– residenziale (RES) cioè svolti in una sede fisica, corsi aziendali o meno, convegni e congressi, ecc…

– formazione sul campo (FSC), come avviene ad esempio in certe attività, simulate o reali, in laboratori e strutture sanitarie

– formazione a distanza (FAD), che ha avuto un enorme sviluppo ed un grande implemento, di fatto quasi obbligatoria da marzo 2020, fra questi vanno compresi anche gli eventi webinar, considerati come una sorta di e-learning

– chi effettua anche la funzione di tutor clinico riconosciuta dall’università può aggiungere fra i crediti formativi anche quest’ultima attività. Di solito l’università ricorda alle aziende di sollecitare i propri dipendenti ad inserire questi crediti sul sito.

Per informazioni: http://wp.cogeaps.it/…/02/Guida-Crediti-ECM-Tutoraggio.pdf